Consigli pratici per assicurare al meglio i propri veicoli

01.08.2024

FORSE NON TUTTI SANNO CHE…

 Quando si deve scegliere la migliore assicurazione auto è importante valutare un gran numero di fattori.
Esistono infatti molte formule assicurative tra cui scegliere: a franchigia, con risarcimento diretto, con limitazioni alla guida, ecc.
Ancor più numerose sono le garanzie e le clausole con cui può essere arricchita la tua polizza. Spesso però non vengono nemmeno proposte dagli assicuratori o prese in considerazione, per mancanza di conoscenza, da chi si assicura da solo online, e
questo potrebbe portare a delle bruttissime sorprese in caso di incidente.
Ecco a te 7 suggerimenti fondamentali per stipulare una buona polizza auto.

1. Anche se la legge dice che il minimo è di 7.775.000€, inserisci un massimale RCA molto alto. Ricorda che il massimale è il valore massimo che la compagnia paga in caso di incidente. Se non è sufficiente a coprire tutti i danni, il resto ce lo devi mettere tu. Spesso la differenza è di 10/20€ annui di premio a fronte di
qualche milione di euro in più di copertura. Consiglio ancora più valido per i neopatentati con poca esperienza, per i mezzi più pesanti e per le aziende ingenerale. Accadono raramente gli incidenti con danni milionari, ma quando accadono son dolori…

2. Inserisci sempre la garanzia infortuni del conducente. Ricorda che il guidatore, a differenza dei passeggeri, non è coperto dalla garanzia RCA se si fa male a seguito di sinistro con sua colpa

3. È importante avere la tutela legale. Con le nuove norme del codice della strada, se ferisci qualcuno in maniera grave si apre automaticamente il processo penale, i cui costi sono a tuo carico…e sono molto alti nei tre gradi di giudizio che puoi dover affrontare..anche se hai l’amico avvocato…
Meglio che a pagare i costi del processo sia l’assicurazione

4. Sfrutta i servizi che ti vengono offerti dalle compagnie. In primis la riparazione presso centri convenzionati (solitamente più veloce, con abbattimento delle franchigie e con pagamento diretto da parte delle compagnie) e l’utilizzo del dispositivo satellitare (utilissimo in caso di incidente e/o di furto dell’auto per
localizzarla). Avrai anche uno sconto sul premio.

5. Altre opzioni invece sono a pagamento, ma sempre utili: protezione della classe di merito (per non avere quei grossi aumenti di premio che scattano automaticamente in caso di sinistro), rinuncia alle rivalse. La rivalsa è il diritto della tua compagnia di chiederti di concorrere al risarcimento del danno in certe situazioni. Ad esempio per trasporto di passeggeri senza cinture di sicurezza o per guida sotto l’effetto di alcool o sostanze psicotrope (tra di esse ci sono anche alcuni farmaci, ma nessuno lo sa..)

6. Impara a compilare correttamente il modulo CAI in caso di sinistro. Soprattutto in merito a testimoni e dinamica dei fatti. Scegli le opzioni giuste nella colonna centrale del modulo. Da li si determinano la responsabilità e la ripartizione dei danni.

7. Attenzione alle assicurazioni online. Spesso nei portali sono preimpostate delle soluzioni standard con guida esperta, con alcune rivalse, massimale minimo di legge, franchigie elevate per le garanzie accessorie, bassi km dichiarati e altri elementi ancora. Devi prestare attenzione e modificare i parametri se non vuoi assicurarti in modo errato e ritrovarti brutte sorprese in caso di sinistro.

I 7 suggerimenti sono validi per tutti ma, come sempre quando si parla di assicurazioni, più hai delle responsabilità più devi prestare attenzione a ciò che compri.
Quindi gli imprenditori, i commercianti e gli artigiani devono essere ancora più scrupolosi. Scegliere un broker cui affidare le proprie polizze chiedendo solo “quanto mi fai risparmiare?” come spesso vedo fare con leggerezza, potrebbe essere un boomerang che ti ritorna addosso all’improvviso, travolgendo la tua stessa attività economica.
Un ultimo consiglio. In caso di sinistro ti suggerisco di demandarne la gestione ad un avvocato fin dall’inizio, soprattutto se ci sono dei feriti. Coi miei clienti faccio sempre così. Ormai collaboro attivamente con alcuni studi legali ed i risultati per i clienti sono migliori. Ottengono indennizzi più rapidi e più corposi di quanto avrebbero ottenuto senza l’aiuto di un legale.

Vuoi saperne di più sul mondo delle assicurazioni o hai bisogno di una consulenza? Contatta “Assicurazione e Dintorni” di Michele D’Olivo, nostro associato di fiducia. Approfitta della promozione attiva fino al 29 febbraio per un servizio personalizzato e di alta qualità. Non perdere questa opportunità esclusiva, chiama ora!

Questo articolo è stato scritto da Michele D’Olivo, esperto nel settore delle assicurazioni. Per ulteriori informazioni o per scoprire di più sui suoi progetti, segui Michele sui suoi canali social:

Michele D'olivo

Consulente Assicurativo

INFORMAZIONI

Iscriviti Alla Nostra Newsletter

Ricevi le notifiche direttamente quando condividiamo nuovi contenuti.



    Privacy Policy


    Iscriviti Al Nostro Facebook

    Unisciti a noi su Facebook e resta sempre aggiornato sulle ultime novità!

    CommENTI

    Scrivi Il Tuo Commento

    0 commenti

    Invia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com